Project Description

Friabili e ricchi di gusto, questi biscotti danno davvero molta soddisfazione.

Perfetti per la colazione o uno spuntino, restituiscono subito il pieno di energia.

Lo sapevate che l’anacardio deve il proprio nome alla sua forma che ricorda quella del cuore? 

Anacardium deriva infatti dal greco “Kardia” (cuore).

L’albero dal quale si ricavano i frutti si chiama “Anacardio” ed è originario del Brasile.

Peculiarità di questo albero è quella di dar vita a due frutti:

uno fresco, la ‘mela di anacardio’, detta anche falso frutto, da cui si ricavano confetture e bevande; 

uno secco, ‘la noce di anacardio’, detto il vero frutto ed è contenuto dentro un guscio (pericarpo). 

Il seme contiene un olio irritante che va eliminato con il calore, motivo per cui, una volta raccolti i frutti secchi vanno fatti essiccare al sole e poi sgusciati.

Molte sono le proprietà nutritive degli anacardi… per cui non vi resta che mettervi all’opera e preparare questui biscotti, davvero gustosi.

Ingredienti:

250 g di farina 00, 150 g di anacardi non salati, 140 g di zucchero, 140 g di burro a temperatura ambiente, 1 tuorlo, vaniglia.

Procedimento:

Tritate finemente gli anacardi e teneteli da parte.

Con la planetaria (con gancio a foglia) o con le fruste elettriche lavorate il burro con lo zucchero e la vaniglia.

Una volta montato, aggiungete il tuorlo e mescolate fino a farlo amalgamare.

Aggiungete la farina setacciata, gli anacardi tritati e mescolate a mano.

Riponete in frigo per 30 minuti.

A questo punto ricavate delle palline della grandezza di una noce e appoggiatele, distanziandole, su una teglia ricoperta di carta da forno; quindi schiacciatele leggermente con una forchetta.

Infornate in forno statico a 180° C per 10-15 minuti, finché non inizieranno a dorarsi esternamente.

Lasciateli raffreddare sulla placca per alcuni minuti, poi trasferiteli su una griglia a raffreddare completamente e ripetete l’operazione con il resto dell’impasto.

Si conservano in una scatola di latta per 10-15 giorni.