Project Description

(con olio extravergine di oliva, semi di sesamo e fior di sale)

Finalmente sono riuscita a fermarmi e condividere questa ricetta.

In realtà è molto semplice, ma ultimamente tra torte, biscotti, pacchetti e pacchettini per matrimoni e cerimonie varie (altra mia passione) il tempo è stato davvero poco per sedermi e scrivere.

Oggi, però, ho spento il forno e ho acceso il computer e visto che ultimamente ho preparato questi crackers molto spesso e in tanti, tra quelli che li hanno assaggiati, mi hanno chiesto la ricetta… senza starci tanto a pensare ho iniziato a scriverla.

Oltre a questo, non nascondo che avevo voglia di preparare una ricetta che avesse come protagonista la farina di farro.

Amo molto le farine di farro e le uso sia per preparazioni dolci che salate.

Tre le  principali varietà di farro: monococco, dicocco e Spelta. 

Per questi crackers, in particolare, ho usato la farina biologica di farro dicocco dell’Orto del Borro.

Una farina ricca di vitamine, fibre e sali minerali, leggera e ben digeribile.

Il farro dicocco ha caratteristiche simili a quelle del grano duro, ma rispetto a questo ha meno glutine e molti più sali minerali.

Li avevo sempre preparati con la farina di farro Spelta, ma questa volta ho voluto cambiare, proprio per provare questa farina.

Il risultato? Devo dire che sono venuti davvero molto buoni…e molto profumati!

Li preparo molto spesso, sia per averli in casa e usarli come sostituto del pane, per accompagnare aperitivi o fare uno spuntino veloce (anche a lavoro…perché no?).

Qualunque sia la varietà di farro che sceglierete sarà fondamentale, però, usare sempre una farina di buona qualità, ne guadagnerete in gusto oltre che in salute!

A questo punto non mi resta che lasciarvi la ricetta e augurarvi buon impasto!

Io subito dopo spengerò il pc e riaccenderò il forno ;o)

Ingredienti per due teglie da forno:

300 g di farina di farro, 130 g di acqua, 80 g di olio EVO, 1 cucchiaio di semi di sesamo, più quelli che servono per spargere in superficie, un cucchiaino di sale, fior di sale.

Procedimento:

Prima di iniziare tagliate tre fogli di carta da forno della grandezza delle vostre teglie.

A questo punto, una volta pesati gli ingredienti, sarete pronti per iniziare e vedrete che sarà più veloce di quanto crediate.

In una ciotola versate la farina a fontana, fate un foro al centro e versateci l’acqua e l’olio EVO, il sale e un cucchiaio di semi di sesamo.

Iniziate girando con una forchetta dal centro, impastando così la farina con i liquidi ed il resto degli ingredienti.

Appena possibile mettete via la forchetta e impastate con le mani.

Ci vorrà davvero molto poco per avere un impasto morbido ed elastico.

A questo punto dividetelo in due parti.

Mettetene una tra due dei fogli di carta da forno precedentemente tagliati e iniziate a stenderla con un matterello, finchè non avrete ottenuto una sfoglia sottilissima.

Considerate che con una dose d’impasto io ne ricavo due sfoglie grandi quanto due teglie del forno.

Togliete il foglio di carta che sta sopra (senza buttarlo, perché lo riutilizzerete per l’altra parte di impasto) e con una rotella (o un coltello) tagliate i crackers.

Trasferite direttamente il foglio di carta da forno con sopra l’impasto già tagliato su una teglia, cospargete di fior di sale e di semi di sesamo e infornate in forno statico preriscaldato a 180° per 15/20 minuti (dipenderà da quanto li avrete fatti sottili).

Mentre cuociono prendete l’altra parte di impasto e ripetete l’operazione.

I crackers si conservano bene per diversi giorni al riparo dall’umidità.

Io li conservo in sacchetti trasparenti da alimenti.

Il consiglio di Barbagina: potete anche eliminare i semi di sesamo o sostituirli con altri tipi di semi.