Project Description

Da quando Paolo, il mio fruttivendolo di fiducia, mi ha fatto provare queste cipolle lunghe dolci, le metto davvero ovunque.

Sono dolcissime e sono buone sia da sole, come contorno (io le ho provate al vapore e in forno), che in abbinamento ad altri ingredienti per arricchire i condimenti più svariati.

E’ così, che dopo averne fatto un gustoso ripieno per i ravioli, ci ho farcito delle crêpes.

Preparo spesso le crêpes quando invito amici a cena, un po’ perchè solitamente piacciono a tutti, un po’ perchè hanno dalla loro il vantaggio che possono essere preparate in anticipo.

Così in settimana, complici un mazzetto di asparagi che aspettava solo di essere cucinato e due uova fresche di Neva, la mia macellaia, che non manca mai di rifornirmi di uova freschissime, dono prezioso delle sue galline, mi sono messa all’opera.

Non era la prema volta che preparavo le crêpes con gli asparagi, ma devo dire che l’aggiunta di questa cipolla e dello stracchino al posto della ricotta, hanno reso tutto ancora più gustoso.

Lunghe da preparare ? Assolutamente no! Io un fatto tutto una sera, rientrata a casa dopo il lavoro, ma volendo ci si può anche avvantaggiare preparando prima le crêpes.

Insomma, non c’è scusa per non provarle.

Ingredienti:

Per le crepes (x 4 persone): 

2 hg di farina, 2 uova, 2 bicchieri di latte circa 450-500 ml (non freddo di frigo), una noce di burro, un pizzico di sale

Per lil ripieno:

Un mazzetto di asparagi, 3-4 cipolle lunghe dolci (se non le trovate andranno bene anche quelle di Tropea), 250 g di stracchino, un paio di cucchiai di pinoli, olio evo, burro, sale e pepe.

Iniziate preparando le crêpes.

In una ciotola sbattete le uova con una frusta e poi incorporate un po’ alla volta il latte e la farina alternandoli. Si formerà inizialmente una sorta di pastella e solo dopo che si sarà amalgamata bene, unite il resto di questi due ingredienti, sempre facendoli amalgamare bene prima di aggiungerne ancora. 

Aggiungete un pizzico di sale.

Otterrete un composto piuttosto liquido ed omogeneo; qualora risultasse un po’ grumoso, fate un passaggio con il frullatore ad immersione.

Coprite con la pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo, passate con un foglio di carta da cucina un pezzettino di burro su una padella (io ne ho usata una del diametro di 20 cm), scaldatela e versateci un mestolino di pastella, muovetela in modo che tutta la superficie ne sia coperta e lasciate cuocere, un minuto circa, avendo cura di girare la crêpe non appena vedrete che con l’aiuto di una spatola si lascia staccare; fatela finire di cuocere anche dall’altro lato e  trasferitela su un piatto.

Proseguite così finchè non avrete finito tutta pastella.

Di tanto in tanto ripassate poco burro sulla padella e impilate le crêpes una sopra l’altra via via che sanno cotte.

Nel frattempo preparate il ripieno.

Pulite e lessate gli asparagi per 5 minuti circa.

Sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine sottili. 

Mettetele in padella con un paio di cucchiai di olio e un pizzico di sale e lasciate cuocere coperte con un coperchio a fuoco basso per una decina di minuti, avendo cura di bagnarle con qualche cucchiaio di acqua per non farle attaccare. 

Qualche minuto prima della fine della cottura togliete il coperchio.

Passati i 5 minuti, o comunque quando bucandoli con una forchetta sentirete che gli asparagi sono cotti, ma sempre belli ‘croccanti’, scolateli e trasferiteli subito in una ciotola riempita con acqua fredda.

Scolateli bene, togliete le punte (che terrete da parte) e tagliate a rondelle i gambi, battendoli poi leggermente con un coltello (dovranno comunque rimanere pezzetti abbastanza grossolani).

Trasferite le cipolle in un contenitore e nella loro padella (senza pulirla) fate insaporire un paio di minuti gli asparagi tagliuzzati.

Tostate i pinoli.

A questo punto tutto è pronto per il ripieno.

Imburrate una pirofila e iniziate a farcire le vostre crêpes.

Disponetene una alla volta su un piatto e farcitela con un po’ di stracchino (due cucchiaini circa) , altrettante cipolle e asparagi, qualche pinolo e piegatela a ventaglio (prima a metà e poi ancora a metà).

Sistematele nella pirofila imburrata, mettete sopra qualche fiocchettò di burro e infornate in forno statico preriscaldato a 180° C per 5 minuti circa.

Mentre cuociono, in un pentolino fate fondere a fuoco basso il burro, una volta fuso aggiungetevi le punte di asparagi  e fatele insaporire giusto un minuto.

Sfornate le crêpes, sistematele su un piatto da portata, irroratele con il burro e le punte di asparagi e finite cospargendole con i pinoli rimasti.

La consiglio di Barbagina: se come a me vi avanzerà qualche crêpes (dipenderà da quanto deciderete di farle grandi e da quanto ripieno metterete)…mettetele in frigo coperte con la pellicola. Il mattino seguente saranno perfette, leggermente scaldate, per la vostra colazione, con qualsiasi ripieno deciderete di farcirle.