Project Description

L’Epifania tutte le feste porta via… ma non prima di aver portato la fantocce ai bambini!

Dolce tipico della mia zona, la fantoccia nasce proprio in Valdarno.

Una volta i bambini non ricevevano i regali il giorno di Natale, bensì quello dell’Epifania, proprio in ricordo dei tre re Magi – Melchiorre, Baldassarre e Gasparre – che fecero visita a Gesù bambino portando in dono oro, incenso e mirra.

Fu così che nelle famiglie più povere, non potendo acquistare giocattoli per i più piccoli, in famiglia iniziarono a preparare biscotti a forma di cavalli e di bamboline poi, nel tempo, abbelliti e insaporiti prima con frutta secca, poi con confetti e zuccherini colorati … chi non ricorda anche i cioccolatini con la carta a fare da zoccolo ai cavalli…

Sempre secondo la tradizione, i cavalli si regalano ai maschietti e le bamboline  (le fantocce) alle bambine.

Ingredienti:

500 g di farina 00, 150 g di zucchero, 150 g di burro, 2 uova, 1/2 arancia (succo e scorza), scorza di mezzo limone, 1/2 bustina di lievito per dolci, sale.

Procedimento:

Se impasterete a mano: In una ciotola mettete la farina, fate la classica fontana e aggiungete al centro lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza di limone e arancia. Incorporate le uova lavorando cn una forchetta o con la punta delle dita, quindi aggiungete il burro a pomata e il succo di arancia, infine il lievito.

Impastate finché non raggiunge una consistenza che si possa lavorare bene con le mani.

Se utilizzate la planetaria (con il gancio a foglia), incorporate gli ingredienti seguendo lo stesso ordine.

Schiacciate l’impasto , avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno 3 ore. Se lo preparate la sera per il giorno dopo, è ancora meglio.

A questo punto stendete l’impasto tra due fogli di carta da forno dello spessore di 1- 1,5 cm (se serve aggiungete un po’ di farina) e date la forma alle vostre fantocce.

Ricopritele con zuccherini colorati e infornate a forno statico a 170° C per 15 minuti e poi continuate a 180° C per altri 10 minuti.

Il consiglio di BarbaGina:

Se non avete gli stampi, disegnate la sagoma di un cavallo e/o di una bambina su un cartoncino, appoggiatelo sulla frolla ben fredda e con un coltellino a punta ritagliate la sagoma delle vostre fantocce.

La curiosità di BarbaGina:

Secondo una leggenda i re Magi, in viaggio per andare a far visita a Gesù bambino, non riuscendo a trovare la strada, si imbatterono in una vecchietta alla quale chiesero informazioni. La vecchietta indicò loro la strada e i tre re, in segno di ringraziamento,  invitarono l’anziana signora a seguirli, ma ella rifiutò.

Subito dopo, però, la vecchietta si pentì. Fu così che decise di preparare dei dolcetti e iniziò a bussare a tutte le porte, facendo dono dei dolcetti a tutti i bambini, nella speranza di trovare prima o poi Gesù bambino.